|  | 

Incontro con l’autore: Andrea Baschieri e Lorenzo Guerrieri

“Turismo lento”: a piedi o in bicicletta alla scoperta del territorio che ci circonda

6 Maggio - 18.30

06/05/2022 - ore 18.30

Bottega del Consorzio Creativo

ingresso libero

L’evento si svolgerà nel rispetto delle norme anti-covid.

Gli autori dialogheranno con Claudia Panigadi e illustreranno 12 percorsi escursionistici per scoprire l’Appennino modenese e l’Appennino reggiano in tutte le stagioni dell’anno e uno spettacolare itinerario ciclopedonale che collega tutti i territori appartenuti al famoso ducato estense.

“UN ANNO IN APPENNINO“ e “SPETTACOLARE APPENNINO”:

Una selezione di 12 percorsi escursionistici per conoscere e scoprire l’Appennino Modenese e l’ Appennino Reggiano in tutte le stagioni dell’anno.
Alcuni itinerari scelti si possono definire classici mentre altri sono decisamente più alternativi proprio per incontrare sia le esigenze di chi già conosce queste montagne, sia quelle di chi vuole iniziare a scoprirle. Le guide non trattano solo gli aspetti naturalistici  del territorio, ma ne scoprono anche la storia, la cultura e le tradizioni.


“DUCATO ESTENSE COAST TO COAST”: da Venezia alla Versilia, dal mare Adriatico al Tirreno.

Uno spettacolare itinerario ciclopedonale che collega tutti i territori appartenuti al famoso ducato Estense. Quello che viene presentato è solo il primo dei tre volumi previsti e tratta la parte pianeggiante. Il viaggio inizia a Venezia e, attraverso due distinti itinerari (uno più naturalistico che interessa la laguna di Venezia e il Delta del Po, mentre l’altro, più culturale, attraversa l’entroterra del Polesine e i colli Euganei, interessando le città di Padova e Rovigo), raggiunge Ferrara, la prima capitale ducale. Da qui prosegue per Modena, la seconda capitale del ducato. Un viaggio lungo 1000 anni sulle strade dei duchi tra storia, cultura, arte, natura e gastronomia.

Andrea Baschieri nasce a Modena nel 1964. Dopo più di 20 trascorsi in pigrizia, nel 1987 si iscrive, trascinato da alcuni amici, ad un corso di escursionismo. Da qui è nata la passione che l’ha portato a frequentare un corso di alpinismo e continuare con la pratica per svariati anni, 10 dei quali in qualità di istruttore sezionale di alpinismo presso una scuola di alpinismo del CAI. Abbandonato l’ alpinismo si è dedicato all’escursionismo, al cicloturismo e allo scialpinismo. Fonda insieme ad alcuni amici , una nuova associazione “Le rotte del merlo”, una bellissima realtà che organizza tanti e diversificati eventi che vanno dai viaggi culturali, naturalistici e sportivi alle attività sportive di cicloturismo, MTB, escursionismo e scialpinismo, vacanze in barca a vela, in collaborazione con guide alpine e con il CAI.

Lorenzo Guerrieri ha 46 anni, è nato e vive a Modena. Laureato in fisica e con un dottorato in geofisica, lavora presso l’università di Modena e Reggio Emilia e si occupa di “remote sensing” per lo studio dell’atmosfera, in particolare nell’ambito della stima nell’emissioni di cenere e anidride solforosa da eruzioni vulcaniche tramite osservazioni da satellite. La sua passione sono le attività all’aria aperta e in particolare quelle legate alla montagna: escursionismo, ferrate, alpinismo, arrampicata, scialpinismo e mountain bike. Dopo aver compiuto alcune imprese ad alta quota, scopre lo scialpinismo frequentando un corso dove conosce Andrea. Dal 2015 è collaboratore della Gazzetta di Modena per la quale ha prodotto più di 100 articoli riguardanti itinerari a piedi e in bicicletta, in Appennino o in pianura, nelle province di Modena, Reggio e ultimamente anche Ferrara. Nel 2019, insieme ad Andrea, si lancia nell’impresa di scrivere una guida escursionistica sull’Appennino Modenese e successivamente un’altra sull’Appennino Reggiano.


Articoli simili