|  | 

Cristina Faedi. Infinite possibilità: come il collage ha cambiato la mia vita

Infinite possibilità: come il collage ha cambiato la mia vita

17 febbraio - 18.00

17/02/2023 - ore 18.00

Bottega del Consorzio Creativo, Via dello Zono 5 (angolo Piazza XX Settembre) - Modena

ingresso libero

inaugurazione venerdì17 febbraio ore 18.00


Le opere saranno in mostra dal 17/02 al 26/02 con i seguenti orari:

  • sabato: 10.30-19.30
  • domenica: 11.00-12.30 e 17.00-19.00
  • lunedì chiuso
  • martedì-venerdì: 18.00-19.30

Il collage è per l’autrice una vera epifania, la scoperta di un mondo nuovo, interiore e surreale. Una modalità espressiva scaturita da un trauma e da una ricerca interiore che ha portato concretamente ad una vita nuova ed alla riscoperta di inclinazioni creative sopite. Il tagliare minuziosamente e l’incollare meticolosamente è forse una ossessione, ma anche un momento di straniamento, quasi una pratica Zen, fatta di silenzi e di mondi a parte, dove il tempo non è un elemento così determinante perché si dilata a dismisura. Il creare diventa una esigenza, il ricercare una passione, il mondo assume una interpretazione puramente visiva fatta di simboli ed immagini, aprendosi a infinite possibilità compositive. Tramite il collage, la razionalità viene finalmente sedata, l’intuito ed il femminile prendono il sopravvento.

Un’esperienza che va oltre la mera pratica tecnica e compositiva, in particolare con i Personal Landscape, i collage sui “panorami personalizzati” intorno alla vita delle persone: il risultato non è solo un manufatto tangibile , bensì un trasferimento di emozioni dal committente al destinatario per tramite dell’autrice che, al di là della descrizione a parole, legge fra le righe quello che è il trasporto e l’energia positiva che si creano in questo flusso informativo.

La mostra vuole dunque illustrare un percorso creativo, una evoluzione stilistica fatta di tappe e di tante storie distinte. Nonostante alcuni elementi siano delle costanti, ogni opera è diversa dalla precedente. Sarà un piacere scoprirle insieme in ogni piccolo dettaglio.


Cristina Faedi

Cristina Faedi, classe 1966, da sempre appassionata di arte, mostre, viaggi, cinema, musica, ha lavorato per 25 anni per l’industria ceramica italiana. Amante del design e dell’architettura, applica da circa due anni la sua vena creativa nella tecnica del collage analogico, fatto di carta ritagliata (foto, ritagli di giornali vintage, immagini varie) e colla, creando pezzi unici. Si è aggiudicata diverse challenges (sfide) di collettivi internazionali di collagists che hanno portato alla conseguente pubblicazione dei suoi lavori. 
Nell’ottobre 2021 è stata eletta Influencer of the month dalla community #absurdist_collageclub, mentre nel 2022 ha creato il collage “Aperta parentesi” per la copertina del libro “Sedicipiucinque” di Angela Albano edito da Progettarte
Oltre a ciò ha realizzato il collage “Ripartire” per TEDxReggioEmilia di cui era partner tecnico.
Sempre nel 2022, i suoi lavori sono stati pubblicati su testate internazionali quali Contemporary Collage Magazine e sul volume SOLO Collage Italia di Psicografici Editori dedicato a 50 collagist italiani.
I suoi “Personal Landscape” vengono realizzati su commissione e riguardano la vita delle persone rappresentate. 
Completano la gamma dei collages, piccoli pezzi come biglietti, scatole, miniature, collages tridimensionali a tecnica mista, divertissements privi di una vera funzione, ma che diventano irresistibili oggetti iconici. 
Tutti i suoi lavori, realizzati con grande passione ed entusiasmo, sono storie narrate per immagini e simboli e sono raccolti su Instagram alla pagina #infinite8possibilita. Mai porre limiti alla creatività!

Articoli simili