DOMENICA 11 FEBBRAIO 2018 ORE 18:30



ORAZIO SCIORTINO
VITA DA COMPOSITORE: ORAZIO SCIORTINO SI RACCONTA





Qual'è il mondo di un giovane artista italiano e come lavora? La musica classica vive ancora o riproduce solo il meglio del suo passato? Cosa significa comporre musica "contemporanea" nell'epoca del pop, dell'elettronica e del rap? Il pubblico è pronto ad ascoltare suoni nuovi? 

Queste e tante altre domande su un ambiente musicale di grande tradizione ma chiuso in se stesso come  quello che genericamente chiamiamo "musica classica" e la sua realtà di oggi troveranno autorevoli e divertenti risposte nell'incontro con Orazio Sciortino, a 33 anni artista di spicco in Italia e in Europa sia come esecutore al pianoforte e direttore d'orchestra sia come creatore di musica "nuova".

Brillante conferenziere, Sciortino ha accettato volentieri l'invito del Consorzio Creativo. Incontrerà il pubblico di Modena intorno a un pianoforte domenica 10 febbraio dalle ore 18.30 in bottega. L'ingresso è libero. Per l'occasione presenterà il suo cd "Self Portrait", pubblicato dalla Sony Classic, una scelta prestigiosa e unica sul mercato discografico per un giovane compositore italiano. Sciortino parlerà anche della sua fiaba musicale, "La Gattomachia", eseguita alla Scala di Milano, e di altre due sue opere, "La Paura" (libretto di Alberto Mattioli) e "MeetHer", e della sua recente performance con Tommaso Ragno al Teatro Regio di Parma sulla straordinaria rilettura dell'"Odissea" fatta dal grande romanziere greco Nikos Kazantzakis.



ORAZIO SCIORTINO

Originario di Siracusa ma da anni residente a Milano, Orazio Sciortino, classe 1984, gattofilo e appassionato di cucina, è uno dei più importanti musicisti e compositori "classici" e "contemporanei" italiani. Pianista, direttore d'orchestra e compositore: è lunghissimo l'elenco delle sue collaborazioni con enti musicali italiani e internazionali. Al Teatro alla Scala di Milano, in veste di direttore e solista, ha eseguito, in prima esecuzione moderna, il Concerto per pianoforte e orchestra di Fumagalli da Sciortino stesso riscoperto, accompagnato dall’orchestra i Cameristi della Scala. Ha registrato per Rai Tre, Radio Tre, Radio Classica, Radio Svizzera Italiana e per le case discografiche Dynamic, Bottega Discantica, Limen Music e Sony Classical. Ha lavorato con gli editori Mazzotta e Skira su progetti riguardanti rapporti tra arti visive e musica. Si occupa di divulgazione musicale in veste di conferenziere e pianista, proponendo percorsi di guida all’ascolto e lezioni-concerto. Recentemente, in collaborazione con il Cern di Ginevra. Per il teatro musicale ha scritto l’opera “La Paura”, da un racconto di Federico De Roberto, libretto di Alberto Mattioli, su commissione del Teatro Coccia di Novara per la stagione 2015/2016, dedicata all’Italia e alla Grande Guerra nell’anniversario 1915-2015. Su commissione della Fondazione Spinola Banna per l’arte, ha presentato, nel giugno 2016, l’opera breve MeetHer, su libretto e soggetto proprio. Recente è il successo de La Gattomachia, fiaba musicale per narratore, violino concertante e archi, eseguita al Teatro alla Scala di Milano per la stagione 2016/2017. Da poco è stato pubblicato un cd di suoi brani incisi da camera dall’Ambra Piano Trio e dal Swiss New Wave Ensemble per l’etichetta Claves.




sponsor



Con il patrocinio del Comune di Modena