sabato 26 marzo 2016 ore 17:20

CLAUDIO DOTTI

presenta

IL SENTIERO DELLE BETULLE



24 ottobre 1729. In una spianata nei pressi del villaggio di Vladosibìrsk, sul fiume Ural, le truppe zariste sbaragliano in poche ore nove bande di ribelli. Le comandano nove uomini, tutti con la guancia destra deturpata da un antico insulto: un marchio a fuoco. Dopo la disfatta, un giovane luogotenente che ha combattuto tra i rivoltosi si ritrova nella boscaglia con un fuggiasco che non conosce. Sorpresi nella macchia dagli sciabolatori all’inseguimento, l'uomo senza nome si fa uccidere per salvargli la vita. Smarrito, il giovane vaga per giorni nella foresta finché, ormai allo stremo, capita nel cuore della notte in una casa sulla sponda dell'Ural e si rifugia nel fienile. Prima di cedere al sonno si rende conto di aver perso la memoria e si addormenta privo di identità e passato. All’alba lo desta un uomo col fucile spianato: «Chi siete? Siete armato?» C’è un mistero in quella casa. L’arrivo del giovane scatena l’avvio di una sconvolgente vicenda nella quale i personaggi paiono giostrati da un’intelligenza superiore, inquietante e sconosciuta, che tutto domina senza tenere in alcun conto il valore della vita, la pietà e l’amore. 


vai alla scheda di: CLAUDIO DOTTI



Con il patrocinio del Comune di Modena


sponsor