sabato 22 aprile 2017 ore 18:00

NICOLÒ BASILE

PRESENTA

IL NECESSARIAMENTE
ESISTENTE
La nozione di partecipazione in Aristotele, Tommaso ed Avicenna



Il presente saggio prende in esame la trattazione relativa al concetto di Dio e al suo rapporto causale con le creature nel Commentario sulla "Metafisica" di Aristotele di Tommaso d'Aquino. L'esegesi di Tommaso è ricostruita nei suoi caratteri peculiari, attraverso un confronto filologico ed un'analisi comparata tra il testo aristotelico e il commento dell'Aquinate, con riferimento alle nozioni di "ordine", "partecipazione" ed "analogia". Emerge da tale commento la centralità teoretica della nozione di "partecipazione", intesa come principio di causalità e fondamento del nostro stesso essere ed esistere, per come è giunta a Tommaso d'Aquino attraverso la mediazione araba ed in particolare di Avicenna. Parole-chiave: Tommaso d'Aquino, partecipazione, analogia, productus in esse, nozione intensiva di esse.


Nicolò Basile (Palermo, 1981), da sempre appassionato di Filosofia, di ricerca e formazione, nonché di didattica, ha conseguito la laurea in Filosofia presso l’Università degli Studi di Palermo.

Dottore di ricerca in Filosofia presso il Dipartimento FIERI dell’Università di Palermo, insegna Filosofia e Storia presso il Liceo Classico “T. Fazello” di Sciacca (AG) ed ha collaborato con l’Officina di Studi Medievali, con la quale ha all’attivo alcune pubblicazioni sulla rivista online “mediaevalsophia.net”.


sponsor



Con il patrocinio del Comune di Modena