MARCO MICHELINI

Ha studiato violino presso il Liceo Musicale O. Vecchi di Modena. 
Lunga esperienza come tastierista/violinista in vari gruppi musicali modenesi di base. 
Nel 1985 fonda “l’Abbazia de’ Folli”, gruppo col quale inizia la profonda conoscenza dello stile celtico/irlandese, che poi perfezionerà sempre più negli anni seguenti, grazie anche a diversi viaggi in Irlanda.
Dopo questa esperienza contribuisce nel 1991 alla fondazione dei “Modena City Ramblers” ed incide i primi 3 Cd fino al 1997;  con loro ancora oggi collabora.
Con i MCR si aggiudica nel 1994 la “Biennale di Lisbona” quale più interessante gruppo emergente europeo. 
All’attivo una lunga serie di collaborazioni discografiche con artisti dai generi musicali più svariati, quali S. Belluzzi, i Nomadi, Gang , Claudio Baglioni ecc.
Attualmente molto richiesto negli ambienti rock/musica leggera oltre che per la tecnica molto versatile sul suo violino, anche per le idee originali, pregnanti e talvolta arditissime in una interpretazione funambolica del pentagramma, ma 
egli preferisce definirsi nell’ambiente classico e della sperimentazione di musiche antiche e popolari.
Interprete, tra le altre cose, dei “Maggi” di Riolunato e delle tradizioni popolari del nostro Appennino modenese.
Nel 2006 è coinvolto nel progetto “Tributo a Bob Dylan” di marca sassolese con il primo concerto al teatro Carani,
mentre nel 2007 inizia una bella collaborazione in trio con Thomas Romano e Beppe Cavani, con i quali si esibisce in numerosi locali della nostra provincia.