Isabella Colucci




ISABELLA COLUCCI 

Come praticamente tutti, ho cominciato a scattare da bambina. Dalle mie mani è passato qualunque tipo di macchina fotografica, dall’usa e getta alla macchina analogica al cellulare, passando per la prima digitale digitale, naturalmente per la reflex e approdando alla mirrorless. E in fondo si dice che non è la macchina a fare il fotografo. Anzi, a fare il fotoamante, come me.
Per una che spesso soffre di astinenza da macchina fotografica,  lo smartphone rappresenta all'occorrenza un prezioso strumento. Mi piace pensare allo scatto instagrammato come un pensiero veloce, il momento che fugge, un battito di ciglia. L'haiku della fotografia.